Padova: basta nuovi supermercati: parte l’offensiva contro il partito di “Falce e carrello”

Basta nuovi supermercati. E’ la promessa fatta solennemente da Gabriele Zanon, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia e candidato al prossimo Consiglio comunale a sostegno di Francesco Peghin Sindaco.
E per ribadire con forza questo patto con cittadini e commercianti padovani Gabriele Zanon ha dato vita ad un flash mob con alcuni dirigenti del movimento in centro storico con partenza dal supermercato Despar di piazza dei Frutti.
“Per una singolare coincidenza del destino questo punto vendita è stato cinque anni fa sede del comitato elettorale del sindaco Sergio Giordani. Lo stesso che, come Pinocchio, ha raccontato in questi anni un sacco di bugie: ad esempio quella che avrebbe fatto il sindaco solo per una legislatura, presentandosi alla stampa in sala Verde al caffè Pedrocchi, oppure quella che non ci sarebbe stato nessun supermercato al Basso Isonzo – ha spiegato Gabriele Zanon illustrando una caricatura dell’attuale sindaco -. Coincidenza delle coincidenze, sempre Despar ha portato a casa cubatura da quel luogo in mezzo ai campi dove era prevista una palazzina residenziale ed ha trasformato quella cubatura in commerciale su via Venezia. Un gioco delle tre carte pazzesco, donando al Comune un terreno che era già di proprietà pubblica e cioè dell’Istituto di Riposo per Anziani (IRA)”.
Altre coincidenze riguardano sempre il mondo della Grande distribuzione organizzata, che vedeva appunto Sergio Giordani essere socio della Srl che gestisce i marchi Despar e che ora, secondo quanto ricostruito da Gabriele Zanon, è controllata da una società anonima svizzera. “Impossibile sapere chi siano i soci di quella scatola chiamata Aspiag Management SA – aggiunge Gabriele Zanon – chiediamo a Sergio Giordani di giurare ai padovani che nè lui nè i suoi parenti sono soci di quella società o di altre collegabili a Despar. Altrimenti il fatto che questo marchio negli ultimi anni, proprio con Giordani sindaco abbiano aperto in Prato della Valle e in via Aosta dove c’era la sede di Telechiara e della Difesa del Popolo costituirebbe un particolare non secondario”.
Raffaele Zanon, fratello di Gabriele e componente l’Assemblea nazionale di Fratelli d’Italia ha annunciato che il partito lancerà l’offensiva contro “Falce e carrello”, il vero partito che sta dietro a Sergio Giordani ed al Pd padovano e veneto. Andando a vedere le carriere anche di esponenti regionali si scopre che lo schema è sempre lo stesso: fare da punto di riferimento anche nelle istituzioni della Gdo. Noi saremo invece il punto di riferimento dei piccoli commercianti, degli artigiani  e degli imprenditori per bene che invece di aprire società anonime in Svizzera, pagano le tasse in Italia”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.