Goro:Cittadini di una barricata.

gorodi Tiziana D’Andrea 

Cosa vedo nella foto della protesta di Goro? Cittadini di una barricata.Vedo il lavoro che non c’è. Vedo padri di famiglia con le mani segnate dal lavoro, da quel lavoro che non è più sicuro, che magari è a chiamata o pagato con i voucher. Vedo la dignità rubata a un’intera comunità.

 

Le perle del delta del Po, le nostre vongole, messe al bando da un’Europa burocrate e folle. Qualche millimetro in difetto e una comunità messa in ginocchio. Pescatori, trasportatori, pescherie e ristoranti, tutto fermo. Vedo una terra magnifica non valorizzata turisticamente, vedo dignità e sofferenza di padri di famiglia che devono scegliere se comprare magari le scarpe nuove al bimbo o pagare una bolletta. Vedo i nostri vecchi senza denti, perché curarsi è diventato un lusso e la parola prevenzione è una chimera ormai per i più.

 

In questa foto, che ha fatto il giro dei Tg nazionali, non vedo razzismo, vedo esasperazione. La guerra tra poveri è sempre sbagliata, non ci sono vinti né vincitori. Vedo uno Stato che ha perso, ha perso la battaglia più importante quella per la dignità, la dignità dei propri figli .

 

Quando tiri troppo l’elastico, si spezza. Siamo diventati un popolo triste, a cui è stata rubata la certezza del domani. Mi permetto di aggiungere che la fantapolitica non appassiona più nessuno, a quei padri di famiglia che vinca il no referendario o il sì poco importa. Hanno solo una certezza che questa classe politica, mediocre e parassita, comunque non ha mai provato la vergogna di cambiare un maledetto voucher da 7,5 euro in una squallida tabaccheria.Terra Nostra italiani con Giorgia Meloni

 

#iostoconGoro

 

Tiziana D’Andrea referente nazionale Comitato Terra Nostra italiani con Giorgia Meloni


Lascia un commento