Perché Destra Veneta

PERCHE’ DESTRA VENETA

Siamo un gruppo di patrioti del terzo millennio che in una stagione che registra un clima di pericoloso degrado del livello politico vogliamo contrastare lo smarrimento e la disaffezione causata da vicende che pesano sul giudizio popolare della partitocrazia.

Siamo una realtà che vuole definire un preciso posizionamento a Destra che consenta di avviare la fase di revisione della vecchia politica  per condividere dei punti fermi da cui ripartire.

Vogliamo concorrere a costruire una Destra promotrice, nel Veneto e nel Nord Italia, di un progetto attivamente ancorato alle esigenze del territorio. Un progetto che affronti la teoria e la pratica dell’azione quotidiana di un movimento di cui sentiamo l’impellente necessità. Un movimento e un progetto che consentano alla nostra area politica di discutere, di confrontarsi proponendo all’opinione pubblica Regionale e Nazionale una Destra capace di analizzare le problematiche ma soprattutto di proporre e condurre azioni e iniziative che trovino concretezza nel territorio e nell’azione di chi amministra

In una parola sola, siamo convinti che la Destra Veneta possa essere un progetto chiaro e innovativo, capace di dare indirizzi e raccogliere le istanze di chi amministra e di chi è amministrato. Si tratta dunque di individuare le iniziative piu’ concrete del territorio, di dare attuazione ad riforma dello stato facendo emergere la necessità di diminuire e contrastare l’incidenza della pubblica amministrazione e la burocatizzazione dell’intero sistema.

Partendo da questi postulati siamo convinti che si possano affrontare in maniera piu’ specifica i problemi che sono fonte di maggiore preoccupazione per la nostra realtà sociale come il lavoro ed il necessario sostegno a chi fa impresa .
Problemi  che sono origine di ricadute negative nel welfare e nel mercato del lavoro producendo condizioni di disagio sociale, spesso di emarginazione e in molti casi di malavita con la conseguente richiesta di maggiore sicurezza.
Un progetto in cui la riflessione sia posta sulle difficoltà in cui versa il nostro territorio, dove il centrodestra potrà rendersi credibile sia nei confronti del sistema sociale che in quello economico, costruendo una cultura che sappia ascoltare e una capacità di governo da affinare con una nuova classe dirigente.
Su queste proposte tenteremo di intercettare l’attenzione dei cittadini e dei corpi sociali dando vita ad iniziative capaci di superare le logiche di partito, elaborando proposte complete per la nostra comunità e sopratttutto per quella che noi riteniamo la nostra terra, il Veneto.

 

 

 

Lascia un commento